Log In

Smartphone caduto in acqua? 

Vi è mai capitato che il visto device cadesse in acqua? Questa é la paura di molti utenti visto che ancora quasi tutti gli smartphone non sono ancora impermeabili. Se un giorno vi dovesse capitare questo fatale incidente salvatevi questo articolo che penso proprio vi tornerà molto utile.

La prima cosa da fare in assoluto é non provare ad accenderlo e se invece fosse acceso spegnetelo subito, dopodiché se possibile rimuovere la batteria ed estraete i lettori sim per far evaporare meglio i liquidi. Un vecchio rimedio che consigliano in molti è provato in prima persona è quello di mettere il device in una confezione di riso dato che è noto per assorbire l’umidità diciamo per un paio di giorni come minimo. Mai soffiare nei jack cuffie o nel dock di ricarica, serve solo a far entrare meglio i liquidi verso l’interno. Se dopo due giorni non dovesse ancora funzionare provate a sostituire pure la batteria spesso é il primo componente ad abbandonarci.

Se dopo tutto ciò il telefono non si avvia le strade sono tre o lo seppellite in giardino, portate ad un centro assistenza, ma se avete voglia a vostro rischio e pericolo potete smontarlo per esaminare la scheda logica se visivamente presenta segni di ossidazione (delle macchie verdi), in questo caso con degli spray appositi ed una spazzola rimuovere le ossidazioni,  o ancora meglio con una vaschetta ad ultrasuoni che dovrebbe costare con il liquido intorno ad i 40 € potrete fargli un lavaggio controllando sempre tutti i connettori.

Questa procedura la consiglio solo ad i più esperti o alle persone che hanno un po’ di dimestichezza nel genere per qualsiasi altra domanda potete contattarci ad i nostri contatti o nel nostro forum saremo lieti di darvi una mano.

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: