Log In

Samsung configurazione Touch ID poco originale

Come ormai sappiamo Apple con il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali –Touch ID– di iPhone con la sua introduzione ha destato la stima e allo stesso tempo l’invidia delle numerose aziende competitor che aspirano a prendere il posto di Apple nel settore della telefonia mobile. Con l’introduzione di un servizio analogo con il suo S5, Samsung ha inutilmente tentato di eguagliarne l’efficienza portando la loro tecnologia Swipe Scan a fare un buco nell’acqua, ma l’azienda Coreana non si è persa d’animo riprovando con un nuovo tentativo che si ripete in modo un po’ troppo spudorato per non dire simile con i nuovi Galaxy S6 e S 6 Edge.

Inizialmente il servizio di riconoscimento delle impronte digitali di Samsung era ideato come  swipe-to-scan direttamente su un punto preciso del display. Con l’avvento dei suoi nuovi top di gamma presentati all’evento MWC di Barcellona, l’azienda coreana non solo sposta il sensore sul tasto home così come accade su iPhone, ma ne acquisisce anche il modo di settaggio.

L’utente deve infatti posizionare il dito sullo scanner in diverse modalità fino all’acquisizione totale della sua impronta.

Molti utenti Apple che hanno avuto modo di configurare il loro sensore sicuramente noteranno  qualcosa di particolarmente familiare nel video allegato qui sotto.

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: