Log In

Reserve Strap: il primo cinturino per Apple Watch con una batteria integrata

Negli ultimi mesi non si è parlato di altro e sopratutto adesso, vista la sua commercializzazione in Italia avvenuta nella giornata di ieri, Apple Watch è diventato l’oggetto di molte discussioni e desideri di tutti gli amanti della mela morsicata. Un solo aspetto di questo smartwatch però non convince ancora e rimane al centro di tutti i dibattiti che possiamo vedere su internet: la durata della batteria.

Questo ormai è forse l’aspetto più importante in un oggetto tecnologico, che sia uno smartphone o uno smartwatch o un portatile, e quasi sicuramente è quello che, in molti casi, spinge verso l’acquisto o verso l’abbandono di un determinato oggetto. Apple Watch si trova in una situazione sicuramente non perfetta da questo punto di vista perchè le persone non si sono ancora abituate all’idea di avere al polso un piccolo device tecnologico (dal prezzo molto elevato) e quindi vorrebbero un device che abbia una autonomia sufficiente da poter essere ricaricato poche volte a settimana e questo non è il caso di Watch (sembra una cosa da poco ma per alcuni ricaricare il device ogni notte è un incubo).

Per fortuna a questo grosso particolare ci hanno già pensato alcuni progettisti che hanno deciso di creare un nuovo cinturino che integri al suo interno una batteria esterna in grado di fornire ben 30 ore in più di autonomia a Apple Watch, stiamo parlando di Reserve Strap.

Reserve Strap è un “semplice” cinturino in gomma, molto simile a quella della band del Watch Sport, che nella parte inferiore, dove è posizionata la chiusura, possiede alcuni piccoli nuclei di batteria ai polimeri di litio che consentiranno di avere una autonomia di 30 ore maggiore rispetto a quella normale per un totale di due giorni di uso normale. Questo cinturino riesce a fornire la carica allo smartwatch grazie ai piccoli pin che ci sono sotto l’attacco di una delle due bande senza andare a minare la maneggevolezza del device o a aumentare lo spessore sotto la sua cassa. Ovviamente, a causa di quelle piccole batterie al suo interno, il cinturino risulterà un pò più spesso di quelli classici nella parte inferiore e sicuramente più pesante per cui non sarà un gadget adatto per tutti.

Ecco alcuni scatti:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come potete vedere dalle foto, lo spessore aumenta abbastanza nella zona inferiore della banda, dove sono posizionate le batterie, i led di indicazione della sua carica e la porta MicroUSB per eseguire la ricarica, ma per alcuni potrebbe essere un giusto compromesso per avere una autonomia, almeno sulla carta, decisamente maggiore e mantenere comunque un bel design.

Ora andiamo a parlare di quello che, alla fin fine, interessa di più ovvero il prezzo: Reserve Strap sicuramente non è un oggetto economico perchè costa ben 249$ sia nella versione bianca, nera o grigia per Apple Watch da 38mm o per Apple Watch da 42mm. Un prezzo sicuramente non basso, sopratutto se lo si unisce a quello già impressionante dello smartwatch, ma che può essere giustificato visto che possiede una batteria interna e che costa meno di alcuni normali cinturini originali Apple.

Ci teniamo a informarvi che purtroppo non abbiamo avuto modo di provare questo interessante accessorio per Apple Watch quindi vi chiediamo il vostro parere se decideste di fare questo importante acquisto.

RESERVE STRAP

via

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: