Log In

Il Futuro di Sony

Nella giornata di ieri i due Boss di Sony Kazuo Hirai e Kenichiro Yoshida hanno tenuto una conferenza stampa agli investitori dove annunciavano i piani a medio termine del colosso Giapponese.

Così come successo per la divisione Tv l’anno scorso anche il settore Audio Video dell’azienda sarà “staccato” dalla società,diventando una controllata esterna di Sony, una mossa che serve a riportare l’intero carrozzone in utile, un utile che conti davvero pari a 4,2 miliardi di dollari entro il 2018.

Sony mobile

Il distaccamento della divisone Tv ha fatto bene sia a Sony che al business, la divisione nel 2014 è infatti tornata in utile dopo anni di rosso.

La notizia che interessa a noi però riguarda Sony Mobile Communications, come sempre negli ultimi mesi si perde il conto di quanti titoli girino per la rete che annunciano la chiusura o la vendita di tale divisione, niente di più sbagliato.

Partendo dal fatto che non è stata annunciata nessuna vendita, chiusura o scorporo di Sony Mobile, stando a quanto riporta il Wall Street Journal Hirai non ha escluso lo spin-off di altre divisioni, ma al momento si tratta solo di “possibilità”, attualmente non ci sono piani al riguardo. L’idea è quella di dare “la massima priorità alla limitazione dei rischi e alla garanzia dei profitti“.

Sony Thailand Flooded 322073

Quindi, come già detto in articoli precedenti, meno investimenti, meno prodotti, meno “esperimenti” e meno espansione, solo prodotti più mirati e duraturi che trattengano il cliente non facendolo passare alla concorrenza.

Alla luce di tutto ciò se vi stavate chiedendo “Sony Mobile verrà venduta?” Possiamo rispondere con un secco NO, almeno nella strategia a breve/medio termine dell’azienda capitanata da Hirai, per il momento l’idea è quella di rendere autonome le divisioni meno profittevoli per spronare i loro responsabili a concentrarsi sulla redditività e a spingere la sottoscrizioni e le alleanze commerciali. Nella nuova struttura “ogni divisione sarà più flessibile e veloce nel prendere decisioni e dovrà essere più responsabile del lavoro fatto”, in altre parole Sony vuole mettere il pepe al culo alle proprie divisioni più problematiche.

Via

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: