Log In

Focus su Apple iPhone 6s

Ieri come sicuramente saprete c’è stata la conferenza più attesa nel mondo della telefonia (e non) a forma di mela, Apple infatti a San Francisco ha presentato i nuovi iPhone, iPad e Apple Tv. In questo articolo andremo a fare un focus sul “miglior iPhone di sempre” ovvero l’iPhone 6s e soprattutto risponderemo al quesito che molti di voi si stanno ponendo in questo momento: Vale la pensa acquistare la versione S o rimanere a quella attuale? Scopriamolo insieme.

DESIGN

hero-6s-large

Partiamo subito dicendovi che il corpo del nuovo iPhone 6s e 6s Plus sarà in alluminio ma della serie 7000 (più nello specifico sarà un miscuglio tra alluminio, zinco e magnesio) che sarà addirittura fino al 60% più resistente rispetto ad un corpo in “alluminio semplice”. Lo stesso materiale viene inoltre utilizzato sull’Apple Watch Sport e renderà (si spera) il nuovo device più resistente rispetto ai predecessori. Le dimensioni di iPhone 6s invece saranno 138.3 x 67.1 x 7.1 mm di spessore che sono le stesse di iPhone 6, compreso il ratio del 66% (che non è sicuramente un ottimo esempio di efficienza).

Niente di nuovo quindi parlando del design, ma si sapeva, Apple infatti aveva lasciato trapelare che a parte la nuova serie 7000 non ci sarebbero stati cambi sostanziali nelle dimensioni del dispositivo o del display (dovremo aspettare quindi iphone 7).

DISPLAY

photo_2015-09-09_20-36-23

Il display è stato oggetto di molte discussioni soprattutto nei giorni che hanno preceduto l’evento, questo a causa della nuova tecnologia “3D touch” che Apple ha installato sul nuovo iPhone. Ma partiamo dalla risoluzione che sarà di 750 x 1334 pixels per una densità di 326ppi, non male quindi per uno schermo IPS LCD anche se dobbiamo ricordare che molti terminali Android attualmente montano display da risoluzione e densità davvero impressionanti, basti pensare ai QHD di LG o al 4K del nuovo Z5 Premium.

La differenza però sta sotto al pannello, durante l’utilizzo infatti potremo effettuare tre differenti tap, quello “normale” (per aprire semplicemente un’app), quello prolungato e quello “deep” che ci permetteranno di accedere a nuove e utilissime feature.

  • Pressione prolungata: Se ci troveremo sulla home questa ci farà comparire una tendina affianco all’app selezionata dalla quale potremo effettuare specifiche azioni (come quelle che vedete nell’immagine quì sotto). Se invece ci troveremo all’interno di una mail o messaggio nel quale è inserito un link, potremo aprire una specie di pop-up e visualizzare una anteprima del contenuto.

photo_2015-09-09_20-37-39

 

  • Pressione “deep”: Questa potrà essere fatta dopo quella prolungata per esempio per portare il pop-up in primo piano e permetterci di navigare direttamente nella pagina web o visualizzare un risultato di una partita “a tutto schermo”.

Come al solito è più semplice a dirsi che a farsi, ma vi assicuriamo che questo nuovo 3D touch introdotto da Apple rivoluzionerà la maniera di utilizzo di uno smartphone.

PROCESSORE

photo_2015-09-09_21-06-33

 

iPhone 6s introduce anche un nuovo upgrade hardware, avremo infatti a bordo un processore A9 accoppiato (finalmente) con 2GB di RAM.  Piccola curiosità che durante la conferenza non è stato detto però che questo chipset è fabbricato dalla acerrima nemica di Apple ovvero Samsung.

Per darvi un’idea di come sarà questo nuovo A9 l’azienda ha dichiarato che potrebbe essere paragonato ad un iMac 2009, MacBook Pro 2010 o MacBook Air 2011 in ottica delle performance.

FOTOCAMERA

photo_2015-09-09_21-06-12

Anche quì abbiamo un sostanziale miglioramento nella qualità delle foto e dei video che potremo catturare con il nuovo dispositivo. Molti utenti si erano lamentati dei pochi MP presenti nella fotocamera di iPhone 6 e 6Plus, ecco perchè Apple ha deciso di passare dai 8 ai 12MP della fotocamera posteriore su iPhone 6s e ad una generosa 5MP per quanto riguarda quella frontale. La qualità delle immagini catturate da iphone non si è mai messa in dubbio in quanto sappiamo che Apple punta molto sulla risoluzione di una foto più che sui MP della fotocamera, ecco perchè quando abbiamo sentito parlare di formato 4K con una risoluzione di 3840 x 2160 per la registrazione di video siamo rimasti sbigottiti.

Ovviamente quello che ci preoccupa ora è il fatto che la versione da 16GB di questo nuovo iPhone 6s non sarà proprio da prendere in considerazione visto la memoria che un normale video in 4K occupa, ma ancora di più siamo preoccupati per la durata della batteria che essendo solamente da 1500-1900 mAh (non si sancora con certezza) potrebbe non arrivare a fine giornata.

  • Vale quindi la pena aspettare iPhone 6s che uscirà (in america) il 18 settembre?

Ovviamente sono diverse le nuove feature che verranno introdotte da questo nuovo modello, prima tra tutte il 3D-touch che rivoluzionerà il modo di utilizzare uno smartphone (o almeno un iPhone) e quindi offrirà un’esperienza di utilizzo unica. Inoltre non dimentichiamo che i prezzi di partenza stabiliti all’uscita di iPhone 6s saranno gli stessi di iPhone 6, quindi potete capire che a meno che non ci sia una super-offerta la vostra voglia di Apple secondo noi dovrà aspettare ancora un pò (almeno ottobre).

 

 

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: