Log In

Editoriale: Parliamo di iOS 9

Ormai dopo quasi un mese dalla sua presentazione al WWDC2015, iOS 9 è al rilascio della seconda beta per sviluppatori, dopo averlo testato a fondo in queste settimane possiamo darvi le nostre personali impressioni.

Installato subito dopo la conferenza di Apple, ho apprezzato davvero molto la leggerezza del sistema operativo, poco più di 1 GB, davvero un piccolo miracolo per gli utenti iOS con solo 16 GB sui propri device. Questo aggiornamento non porta grandi rivoluzioni come è stato con iOS 7, ma possiamo considerarlo come un iOS 8 Pro con davvero molte migliorie che nell’utilizzo di ogni giorno fanno una grande differenza. Già dalla prima Beta possiamo notare come questo sistema operativo giri davvero bene sul nostro dispositivo, con una fluidità davvero notevole anche se essendo la prima beta non è esente da Bug, forse i lati più fastidiosi sono stati la batteria – con un utilizzo medio di iPhone 6 arrivavo alle tre ore e mezzo-, e anche con qualche instabilità generale che porta alla chiusura di alcune applicazioni non ancora ottimizzate o riavvii improvvisi del nostro iPhone, nella seconda Beta però la batteria sembra rinata completamente insieme alla stabilità del dispositivo.

IMG_0490

Durara batteria iPhone 6 Plus con iOS 9 Beta 2

Ci sono poi delle funzionalità non ancora pienamente funzionanti come ad esempio la nuova modalità di risparmio energetico che sembra non dare grandi segni di miglioramento, ma almeno è già attivabile. iOS 9 come visto alla WWDC ha davvero molte delle caratteristiche che si trovano in OS X 10.11 El Capitan, come ad esempio una funzione di ricerca rinnovata e un’applicazione Note notevolmente migliorata.

Siri

Ora parliamo della più criticata assistente virtuale presente su iPhone, c’è chi la non la userà mai, ma anche chi come me la trova particolarmente indispensabile sopratutto dopo  il lavoro fatto da parte di Apple con iOS 9, la prima cosa che ci salterà subito all’occhio sarà la somiglianza con Siri presente su Apple watch, infatti Siri è stata ridisegnata da zero nel lato di design, ma oltre a questo gli è stata aggiunta la capacità di creare nuovi tipi di promemoria sulla base del contenuto della vostra applicazione utilizzata es. mentre facciamo una ricerca su safari o semplicemente su un social come Twitter, Email e altro ancora. È inoltre possibile utilizzare Siri per la ricerca di foto scattate in una data o un’ora specifica in modo da renderci la ricerca più semplice e immediata.

IMG_7023

Search 

Una caratteristica degna di nota presente in iOS 9 è sicuramente la nuova schermata di ricerca, combina il vecchio sistema Spotlight con una nuova schermata che suggerisce i contatti, apps, notizie e altre informazioni rilevanti per l’attività corrente e in base all’ora e posizione in cui ci troviamo. La schermata attuale di ‘Search‘ lascia molto a desiderare per ora, anche se probabilmente è colpa di un bug presente nelle prime Beta.
Attualmente non è ancora possibile fare dei calcoli di base ( con la seconda beta sembra funzionare) , trovare condizioni climatiche o delle semplici informazioni sportive.
Non era nemmeno possibile cercare la musica memorizzata sul telefono, ma con l’uscita della seconda beta, ciò è stato risolto.

Keyboard

La nuova tastiera presente in iOS 9 introduce dei piccoli ma essenziali cambiamenti nel design e funzionalità. Un esempio può il nuovo effetto quando si tocca un tasto, come siamo abituati dai primi iphone, nel momento che si preme un tasto ci veniva mostrato un Popover in modo che si potesse intuire il tasto premuto anche se coperto dal dito stesso, invece in iOS 9, questa funzione Popover è stata rimossa completamente, ma per chi fosse abituato potrà riattivarla nelle impostazioni della tastiera.

Un altra funzione che ho trovato fantastica è la possibilità di trascinare due dita sopra alla tastiera per spostare il cursore, oppure fare un doppio tap con due dita per selezionare la parola più vicina che metterà in evidenza un intero testo.

Con iOS 9, sicuramente Apple sta facendo un cambiamento radicale della sua politica, rendendo iOS sempre più Open e sempre più una piccola “rampa di lancio per sviluppatori”. iOS 9 sostituirà il Jailbreak? sicuramente è ancora presto per dire ciò, ma sicuramente si sta muovendo sempre più verso i propri utenti prendendo funzioni utili che fino a poco tempo fa potevamo avere solo via Cydia.

iOS 9 è disponibile in formato beta per i Dev, ma sicuramente come già sapete è possibile scaricarlo senza un account UDID registrato (questo però non vi invitiamo a farlo, perché come sappiamo Apple potrebbe bloccarvi il dispositivo da un momento all’altro).

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: