Log In

Editoriale: custom rom per Nexus 6

Un vero Nexus che si rispetti deve avere la peculiarità di poter essere modificato a livello software senza nessun tipo di problema e/o complicazione.

Qual è lo “strumento” più semplice, ma allo stesso tempo più complesso ed organizzato, che ci consente una quasi totale modifica software? La custom rom.

Oggi voglio proprio porre particolare attenzione alla varietà di custom rom disponibili attualmente per l’ultimo Googlefonino.

android-root

Io personalmente, provenendo da Nexus 5, ero abituato ad una vasta rosa di custom rom, tutte dotate di grande fluidità e stabilità, chi più, chi meno.

Per quanto riguarda il Nexus 6 le cose sono differenti: ad oggi, dopo più di 2 mesi di utilizzo, non riesco a trovare una rom che soddisfi le mie, semplici, esigenze. Dalle più blasonate alle meno conosciute, l’esperienza utente con tali rom non ha nulla a che vedere con quella che si aveva su Nexus 5.

Inizialmente si ha l’impressione che la rom sia stabile e fluida, come è giusto che sia, ma col tempo, in seguito all’installazione di applicazioni e alla configurazione del launcher, all’installazione di temi, e così via, si notano evidenti lag (non gravi, ma che certo non fanno piacere), bug di vario genere, e crash improvvisi.

Angry businessman yelling into a cellphone.  Isolated on white.

Tutto ciò, secondo il mio personale punto di vista, è inaccettabile.

E’ vero che si tratta di un dispositivo piuttosto “giovane”, e gli sviluppatori fanno quello che possono, per cui qualche difetto ci può stare, però è pur sempre vero che si tratta di uno dei maggiori top di gamma presenti sul mercato, e non è possibile trovare problemi e instabilità varie sul 90% delle rom attualmente presenti.

Al momento le uniche che mi convincono sono la Chroma e la XtraSmooth (oltre alla stock), che offrono una buona fluidità di utilizzo e soprattutto, cosa che cerco maggiormente, una solida stabilità.

Oltre ad essere notevolmente meno, le rom sono nettamente peggiori rispetto a quelle per Nexus 5, a partire dalla fluidità, fino ad arrivare agli aspetti più importanti. Si hanno rallentamenti che peggiorano l’esperienza d’uso, bug di vario genere e un’evidente poca attenzione ai dettagli. Per questi motivi, trovo che Nexus 5 da questo punto di vista sia superiore.

Questa è la mia personale esperienza avuta col modding su Nexus 6, e queste le mie impressioni generali. Cosa ne pensate? Se avete anche voi un Nexus 6 e siete o non siete d’accordo con me, fatemelo sapere nei commenti.

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: