Log In

AOSIP Rom: la nostra prova

Dopo il precedente articolo sulla prova della developer preview di Android M, oggi voglio parlarvi della rom che sto attualmente usando come rom giornaliera, sul mio dispositivo.

La rom in questione si chiama AOSIP, e come si deduce dal nome, si tratta di una rom AOSP basata sull’ultima versione disponibile del robottino verde, Android 5.1.1 (Android M a parte). Tale rom è sviluppata da un gruppo di ragazzi molto in gamba (kris Nelson, Sean Grondin e Cory Collins), e si ispira a rom cucinate quali l’Euphoria, la celebre CyanogenMod, e la Slim Rom.

Sto utilizzando la rom AOSIP da più di una settimana, e devo ammettere che mi ha piacevolmente colpito. Non abbiamo impuntamenti né crash di nessun genere, si verificano soltanto dei micro lag sporadicamente se il processore viene particolarmente sollecitato. La rom si presenta quindi molto fluida, e super personalizzabile.

Andiamo adesso a vedere nel dettaglio i tweak disponibili:

  • 1) Personalizzazione barra di stato (orologio, icona batteria, quick pulldown, double tap to sleep…) – Tra le classiche impostazioni troviamo due tweak molto particolari e simpatici, ovvero la possibilità di impostare un messaggio di avvio ogni qualvolta che si sblocca lo smartphone, e la possibilità di avere il logo della rom sempre presente nella barra di stato.

     

  • 2) Personalizzazione tasti volume (risvegliare il dispositivo, cambiare traccia musicale…)
  • 3) Personalizzazione barra di navigazione (dimensione, colori, anello di navigazione…)
  • 4) Personalizzazione drawer delle notifiche (organizzazione quick toggles, slider pr la luminosità…)
  • 5) Personalizzazione lockscreen (modifica delle scorciatoie)
  • 6) Possibilità di attivare la funzione “Gesture Anywhere” e “Appbar”, per facilitare l’esperienza utente (lancio di applicazioni in modo più rapido tramite scorrimento laterale e gesture a tutto schermo).

Tra le voci delle impostazioni troviamo inoltre un’apposita sezione dedicata al desktop esteso, dalla quale è possibile settare l’attivazione personalizzata di quest’ultimo per ogni app. E’ possibile selezionare la modalità estesa per tutte le applicazioni oppure scegliere di attivarlo  o meno per le app che preferiamo (è possibile scegliere anche se nascondere sia la barra di stato che la barra di navigazione, o soltanto una di esse).

Tale rom è inoltre pienamente compatibile col theme manager “Layers“, per cui è totalmente personalizzabile anche a livello estetico.

Intorno a questa rom si è formata una community molto attiva su Google+, nella quale poter condividere i propri pareri, ma anche richiedere feature ed esprimere i propri giudizi e impressioni.

Anche a livello di autonomia la rom si comporta piuttosto bene, soprattutto se affiancata ad un custom kernel quale il CodeBlue o il Franco.

Mi sento quindi di consigliarvi assolutamente questa rom, è molto stabile e performante, offre delle feature utili ed interessanti, e viene aggiornata settimanalmente.

Se siete interessati, qui potete trovare i link al thread ufficiale, mentre qui il link al download diretto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se siete interessati al tema applicato (Pastelz), qui potete trovare il link al download.

Tagged under
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: